19 Settembre 2021

Mario Gentili

La logica ci porta da A -> B , l'immaginazione, ovunque – Einstein –

Storie di Uranio

2 min read

Siete alla ricerca di una lettura appassionata e coinvolgente  in cui riconoscere lo spirito di resilienza? Allora non potete lasciarvi scappare questo romanzo complesso in cui sta alla vostra curiosità scovare il fil rouge che accomuna tante storie e dove è possibile spesso anche riconoscersi. 

L’autore è un maestro di vita che nel lavoro e nella famiglia ha saputo essere un riferimento sicuro in cui trovare risposte difficili e non sempre scontate e comode da percorrere.

Ecco la quarta di copertina

Cosa c’entra la nevicata del 56 con la lavorazione delle arance? E cosa c’entra il Grande Blek con l’eredità del 68? Come riesce una donna sola a salvare il futuro di un figlio disabile? E cosa c’entra tutto questo con il terremoto d’Amatrice, con le neuroscienze, con la libertà della persona e con la morte del lavoro?
Sono solo alcuni temi delle storie che compongono questo romanzo.
Non sono storie di un pianeta remoto, sono vicende vicine che si succedono in un viaggio lungo un secolo, nello scenario dell’Italia che cambia, dalla guerra d’Africa ai giorni del COVID, attraversando gli anni 60, gli anni di piombo, quelli della restaurazione e quelli del nuovo millennio.
Un viaggio compiuto da un uomo che ha più nomi, che ha vissuto più vite, e che, ormai vecchio, deve trovare la sua identità, deve fare i conti col suo passato, deve far fronte alla sorpresa e alla sfida più grande.
Viaggiando si raccontano molte storie. Sono storie di riscatto, storie di disabili, storie di amicizia, storie di donne. Sono le storie di Lena, Clara, Valeria, Alberta, Anna, Alice, Frida e altre ancora; sono loro che compongono un mosaico dedicato alla condizione femminile, sono loro che, insieme al protagonista, improntano la temperie del romanzo.

Dove acquistarlo

Il racconto si può acquistare su AMAZON 

… e come se non bastasse

Tutte le royalty dell’autore contribuiscono alla raccolta fondi per sostenere la Comunità di Capodarco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mario Gentili copyright © All rights reserved.
Traduci »